menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Cratere sismico

A seguito del sisma che ha colpito il Centro Italia il 24 agosto 2016, il Governo ha adottato un decreto legge (189 del 17 ottobre 2016) in materia di Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016, individuando i centri urbani colpiti e inserendoli nel cratere sismico.

Per il Lazio, i comuni individuati dal Decreto sono 10, tutti in provincia di Rieti: Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Borbona, Borgo Velino, Castel Sant'Angelo, Cittareale, Leonessa, Micigliano e Posta.

A seguito poi dei terremoti verificatisi tra il 26 e il 30 ottobre 2016, con un nuovo Decreto Legge sono stati inseriti nel cratere altri 5 comuni del Reatino: oltre al capoluogo, Cantalice, Cittaducale, Poggio Bustone e Rivodutri.

Per i centri inseriti nel cratere, sono previste misure agevolative per la ricostruzione privata, sostegno alle imprese, alla popolazione e ai lavoratori.

Nel Lazio è stato istituito l’UFFICIO SPECIALE RICOSTRUZIONE LAZIO, con sede a Rieti in via Cintia, 87 – che ha il compito di garantire le attività e i servizi nelle zone colpite dal sisma.

Per avere il quadro sintetico delle attività svolte dall’ UFFICIO SPECIALE RICOSTRUZIONE LAZIO, clicca qui

L’istituzione dell’Ufficio è stata sottoscritta da Regione Lazio, Provincia di Rieti e i Comuni di Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Borbona, Borgo Velino, Cantalice, Castel Sant’Angelo, Cittaducale, Cittareale, Leonessa, Micigliano, Poggio Bustone, Posta, Rieti e Rivodutri.

 

UFFICIO SPECIALE PER LA RICOSTRUZIONE 
Via Cintia 87 – 02100 Rieti
aperto dal lunedì al venerdì 8:30–14:00 | 14:30-18:00 sabato 8:30 – 13:30
e-mail: info@ricostruzionelazio.it 
pec: pec.ricostruzionelazio@legalmail.it
Numero verde: 800.900.707