menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Storie

venerdì 4 agosto 2017

Ad Amatrice nasce il Pastificio Strampelli

Ad Amatrice nasce il Pastificio Strampelli

 

Un progetto innovativo per rilanciare la tradizione reatina della produzione di pasta di semola di grano duro.

Nasce ad Amatrice il pastificio di pasta secca artigianale trafilata in bronzo, intitolato al grande agronomo e genetista Nazareno Strampelli, reatino di adozione.

Artefice della sfida è l’imprenditore Marzio Leoncini, grazie anche al sostegno di risorse private e comunitarie.

Nella fase di startup il pastificio – che sorgerà nella frazione di Torrita su un’area di circa 5.000 metri quadrati – garantirà l’assunzione di almeno 12 persone.

Per Leoncini, che aveva concepito l’iniziativa imprenditoriale ben prima dell’evento sismico, l’obiettivo è andare in produzione nel marzo del 2018, coinvolgendo soprattutto manifattura giovanile e puntando all’espansione internazionale.

 

“È un bel segnale per il territorio – ha commentato l’Assessore allo Sviluppo economico e Attività Produttive della Regione Lazio Guido Fabiani – che guarda al futuro per far ripartire la vita e le attività. Come Regione sosteniamo questa iniziativa così come tutte le altre che porteranno a una rinascita di quest’area. Il nostro lavoro in sinergia con i Comuni e con le persone del territorio non è mai smesso da quel 24 agosto e molti frutti si cominciano a vedere”.

 

“Siamo orgogliosi di poter annoverare il pastificio Strampelli tra i nostri associati, ha detto Davide Bianchino, Direttore di Federlazio Rieti. Il patron Leoncini ha dimostrato che non è un azzardo scommettere sul nostro territorio martoriato dal terremoto”.

 

“Nella precedente vita (prima del sisma ndr) l’imprenditore Leoncini doveva essere lo sponsor della Sagra dell’Amatriciana. Si riparte da lì. Sono enormemente grato a lui per aver scelto di investire qui ad Amatrice perché ancora crede nella forza della nostra terra”. Questo il commento del Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi.