menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Innovazione

giovedì 25 settembre 2014

Lanciare un’app con l’aiuto di Google e 100 mila dollari

Lanciare un’app con l’aiuto di Google e 100 mila dollari

Cloud Platform for Startups è l’iniziativa del colosso di Mountain View per i giovani sviluppatori di tutto il mondo: in palio l’accesso alle infrastrutture tecnologiche del motore di ricerca

 

Centomila dollari in crediti per utilizzare la piattaforma cloud di Google e un servizio di assistenza tecnica e consulenza per 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. Il colosso di Mountain View strizza l’occhio alle giovani startup con l’iniziativa Cloud Platform for Startups, un programma annunciato dal vice presidente per l’Infrastruttura tecnica Urs Hölzle e dedicato ai giovani imprenditori con meno di cinque anni di esperienza.

Quattro sono i requisiti per le imprese che vogliono partecipare: far parte di uno degli acceleratori oppure essere finanziata da uno dei Venture Capital con cui Google ha stretto una partnership; non aver già beneficiato di crediti per la “nuvola”; aver ricevuto finanziamenti per un massimo di 5 milioni di dollari e avere un fatturato annuo sotto i 500 mila dollari.

Tra i partner dell’iniziativa ci sono nomi illustri dell’ecosistema startup, come YCombinator, 500 Startups e Techstars che sono tra gli acceleratori d’impresa più famosi al mondo, anche perché possono vantare nel proprio portafoglio imprese come Dropbox, Reddit, Airb’n’b o anche nomi meno noti, ma poi acquisiti da colossi come AOL o eBay. Interessanti anche le exit della Cloud Platform di Google, tra cui c’è Snapchat, il servizio di invio foto e messaggi “usa e getta” acquistato da Facebook per 3,88 miliardi di dollari.

Il credito di 100.000 dollari è valido per un anno e dà alle giovani aziende la possibilità di sfruttare la “nuvola” di Mountain View per definire e lanciare la propria idea di business. Ciò vuol dire usare gli stessi strumenti e le tecnologie che stanno dietro al motore di ricerca più famoso e utilizzato al mondo, oltre a una serie di servizi ad hoc per sviluppare più rapidamente il proprio business. Alle startup Google offre anche assistenza tecnica one-to-one e supporto telefonico 24/7: gli ingegneri di Google cioè aiuteranno i giovani startupper a migliorare l’architettura tecnica della propria applicazione.

Tutte le informazioni sono disponibili online sul sito di Google Cloud Platform. La domanda deve però essere inoltrata direttamente dall’acceleratore d’impresa, oppure chi non avesse alle spalle una delle 50 strutture che collaborano con Google può contattare l’azienda all’indirizzo email CloudPlatformStartups@google.com.