menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Territorio

giovedì 18 dicembre 2014

MISE-REGIONE LAZIO: ACCORDO DI PROGRAMMA PER 16 MILIONI DI EURO PER RIETI

MISE-REGIONE LAZIO: ACCORDO DI PROGRAMMA PER 16 MILIONI DI EURO PER RIETI

Il ministro per lo Sviluppo Economico, Federica Guidi, il Sottosegretario del Lavoro e delle Politiche sociali, Teresa Bellanova su delega del Ministro e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, hanno firmato l’accordo di programma per il Piano di Riconversione e Riqualificazione Industriale del Sistema Locale del Lavoro di Rieti.

Il 17 dicembre a Roma, presso il dicastero di via Veneto, erano presenti alla sottoscrizione dell'accordo il Ministero per lo Sviluppo Economico, Invitalia, la Regione Lazio, la Provincia e il Comune di Rieti e il Comitato per il Lavoro e lo Sviluppo del Comune di Rieti. L’accordo prevede un finanziamento totale di 16 milioni di euro con interventi del Ministero dello Sviluppo Economico, tramite Invitalia, per 10 milioni di euro a valere sulla legge 181/89, e interventi dedicati della Regione Lazio per complessivi 6 milioni di euro: 5 milioni per il sostegno e rilancio delle Pmi dell’area reatina e 1 milione per la riqualificazione professionale. A queste misure si aggiunge inoltre un piano a sostegno degli investimenti nell’area e per l’accesso al credito.


Gli obiettivi strategici del Piano:

  • promuovere lo sviluppo economico del territorio tramite la riqualificazione delle produzioni, incentivando gli investimenti volti a migliorare l’efficienza dei processi e l’ innovazione dei prodotti;
  • accrescimento e qualificazione del tessuto imprenditoriale, sostenendo la nascita di nuove iniziative;
  • agevolare la rioccupazione dei lavoratori disoccupati ai sensi del D.lgs. 181/2000 o iscritti alle liste di mobilità, residenti nell’area di crisi industriale complessa del SLL di Rieti e i disoccupati ai sensi del D.lgs. 181/2000 o iscritti alle liste di mobilità, a causa di licenziamento per riduzione di personale da parte di unità produttive ubicate nell’area di crisi industriale complessa del SLL di Rieti;
  • privilegiare, in via prioritaria e non esclusiva, gli investimenti nei settori target: ICT, meccanica di precisione, elettronica, meccatronica;
  • finalizzare l’intervento nazionale alla promozione dei programmi di investimento di grandi dimensioni in conformità alla normativa vigente.
     

Un ruolo importante è stato svolto dal Comitato per il lavoro e lo sviluppo, istituito presso il Comune di Rieti, che ha avuto il compito di raccogliere tutte le istanze pervenute dalle associazioni di categoria e dalle organizzazioni sindacali, espressione del tessuto imprenditoriale e sociale del territorio.

Nel dettaglio, la Regione Lazio ha attivato un intervento di “Promozione di programmi di investimento e di ricerca e innovazione tecnologica finalizzata delle MPMI e alla creazione di start-up” con uno stanziamento di 5 milioni di euro e un intervento di “Piani formativi  di carattere aziendale, territoriali e settoriale” con uno stanziamento di un milione di euro.

Il MISE ha stanziato 10 milioni di euro a valere sulla L.181/89. Fondi gestiti dall’Agenzia per l’Attrazione degli Investimenti e Sviluppo di Impresa (INVITALIA ), che ha l'incarico di valutare i progetti ed erogare le agevolazioni. Il finanziamento è rivolto alle piccole, medie e grandi imprese, economicamente e finanziariamente sane e permette di realizzare nuove unità produttive oppure di intervenire su unità produttive esistenti. Finanzia le imprese con un contributo a fondo perduto e con un mutuo agevolato.