menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

Innovazione

mercoledì 5 novembre 2014

Progetto Zero, i 15 vincitori del Bando tra fiction, reality e talent show

Progetto Zero, i 15 vincitori del Bando tra fiction, reality e talent show

 I partecipanti, tutti under 35, saranno accompagnati da 89 tutor selezionati e 39 Pmi nello sviluppo delle loro iniziative grazie ad un finanziamento complessivo di 400mila euro

 

Quindici progetti audiovisivi ideati da partecipanti under 35, 89 tutor disposti ad aiutarli e 39 Pmi selezionate per la co-produzione. Gli esiti del bando “Progetto zero” sono stati più positivi del previsto: in origine dovevano essere 10 i progetti da finanziare con un contributo massimo di 40mila euro ciascuno, ma in seguito alla grande affluenza di domande pervenute (oltre 500) si è scelto di allargare il numero dei partecipanti.

 

Promosso dalla Regione Lazio con 400mila euro di fondi Por Fesr 2007-2013, Progetto Zero è stato annunciato durante l'edizione 2013 del Roma Fiction Fest con l'obiettivo di sostenere la realizzazione di un “numero zero” o prodotto pilota di ciascuno dei progetti vincitori, dalle fiction alle trasmissioni televisive, dai documentari ai reality show.

 

Le fiction sono state le proposte più premiate con otto progetti su 15; i restanti sono 4 reality, un talent show, un talk show e un game show. I vincitori del bando sono stati annunciati il 15 settembre scorso dal presidente Nicola Zingaretti durante l'ultimo Roma Fiction Fest, insieme al direttore della rassegna Carlo Freccero, gli assessori regionali allo Sviluppo Economico e alla Cultura Guido Fabiani e Lidia Ravera e agli autori televisivi Andrea Purgatori e Andrea Salerno.

 

I giovani vincitori hanno 60 giorni di tempo per scegliere l'azienda finanziatrice per poi seguire un percorso di tutoraggio che li porterà a sviluppare i loro lavori fino alla presentazione che avrà luogo durante l'edizione 2015 del Roma Fiction Fest, dove verranno giudicati dalla giuria e dal pubblico. Tra le 15 iniziative vincitrici, 9 sono state ideate da donne: è il caso di Beatrice Miano con la fiction “L'imprevisto”, che tratta il tema della maternità e della precarietà con toni ironici che fanno riflettere sulla situazione economico-sociale in cui vivono i trentenni oggi. Sempre in rosa è anche il format del reality Happy Balance di Livia Pagani, un prodotto dalle finalità “didattiche” incentrato su un tema molto attuale: 5 esperti aiuteranno le famiglie italiane nelle spese domestiche, sempre più orientate verso acquisti futili e sprechi insensati, in un'ottica di attenzione al risparmio.

 

Tra i tutor che accompagneranno i vincitori nella realizzazione dei loro progetti, professionisti del settore come Nicola Sganga vincitore di due David di Donatello nella sezione effetti visivi per “Romanzo Criminale”e “Il Divo”; Massimiliano Bruno sceneggiatore e regista di “Nessuno mi può giudicare” ,“Viva l'Italia”e “Confusi e felici”e la doppiatrice e attrice Rossella Izzo.

 

Il bando “Progetto Zero” fa parte del progetto “Creativi Digitali” che utilizza 4 milioni di euro di finanziamenti Por Fesr per sviluppare iniziative e progetti legati alla cultura e al mondo dell'intrattenimento, tra cui anche “App-on”, “New Book” e “Cultura Futura”, tutti pubblicati nel corso di quest'anno.